IN ARCHIVIO

LPM 2018 ROME - LIVE PERFORMERS MEETING

7 > 10 giugno 2018
Audio Visual Performing Artists Meeting

www.liveperformersmeeting.net
LPM, Live Performers Meeting è il primo e più importante incontro internazionale di Audio Visuals Performing Artists, interaction designers e vjs, nato per soddisfare un importante desiderio di dialogo e confronto. Così si configura come luogo di incoraggiamento per la ricerca, la sperimentazione, l’incontro fra diverse forme di espressione artistica in un luogo fisico dedicato.
 
Questa XIX edizione mira a migliorare la pratica delle esibizioni video dal vivo, grazie ad un programma ricco e imprevedibile volto ad esplorare diversi temi attraverso nuovi linguaggi audiovisivi, tecniche e tecnologie, attraverso un programma ricco che mira ad esplorare le tematiche legate alle video performing arts, attraverso nuovi linguaggi audiovisivi, nuove tecniche e tecnologie. Attraverso workshop, lectures, performance AV, VJ e DJ sets, live Mapping contest e video installazioni, il meeting vuole fornire uno spazio dove dare la possibilità ad artisti, esperti del settore, professionisti e soprattutto al pubblico di comprendere più approfonditamente il mondo delle arti digitali. Lo scopo del Meeting è quello di promuovere il movimento transnazionale e lo scambio di idee, di opere d'arte e soprattutto la circolazione di artisti. Tutti i fondi recuperati da LPM vengono investiti per supportare la ricerca e la sperimentazione innovative nel campo del video dal vivo e delle ultime tecnologie. Importante è l’attenzione riservata alla divulgazione di questa arte nel pubblico, offrendo la possibilità di conoscere artisti provenienti da tutto il mondo e apprezzare la loro arte.
 
Il cast artistico comprende 365 artisti da Repubblica Ceca, Italia, United Kingdom, United States, Portogallo, Germania, Messico, Brasile, Slovacchia, Polonia, Colombia, Israele, Chile, Argentina, Estonia, Finlandia, Olanda, Spagna, Uruguay, Bosnia e Herzegovina, Irlanda, Taiwan, Giappone, Islanda, Francia, Federazione Russa, Costa Rica, Romania, Ucraina, Bulgaria, Slovenia, Australia, Austria, Vietnam, Ungheria, United Arab Emirates, Bielorussia, Grecia, Turchia, Belgio, Lettonia, Serbia che realizzeranno circa 220 contributi tra performances, workshops e showcases.