IN ARCHIVIO

PROVA APERTA CONCLUSIVA DEL LABORATORIO GAIA SCIENZA: LA RIVOLTA DEGLI OGGETTI

30 marzo 2019
sabato 30 marzo ore 21
La Pelanda, Teatro 1
Prova aperta conclusiva del LABORATORIO GAIA SCIENZA : LA RIVOLTA DEGLI OGGETTI
di Giorgio Barberio Corsetti, Alessandra Vanzi, Marco Solari

 
In collaborazione con Fattore K e Romaeuropa Festival
 
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
Barberio Corsetti, Vanzi e Solari trasmettono alle giovani generazioni il carattere particolare del loro percorso assieme, basato sull'improvvisazione, sullo sviluppo delle singole individualità, sull'attenzione alle arti visive e sull'uso dello spazio scenico e del ritmo, in un ragionamento anche ‘politico’ del corpo e della voce, della struttura stessa della performance teatrale.
Si presenta al pubblico il lavoro sugli elementi fondamentali della creazione, la presenza, il tempo, lo spazio e il punto di contatto tra il testo poetico e il fondo esistenziale che ogni interprete racchiude per mostrarne i procedimenti e le tensioni, il rapporto con il testo, il movimento le emozioni, l 'humour, l'ironia, che gli attori creano in ogni istante della poro presenza in scena.
Un lavoro sulla voce e sul silenzio, sull'interpretazione e sul suono.
Giorgio Barberio Corsetti, Alessandra Vanzi e Marco Solari si ritrovano, dopo molti anni di autonomi percorsi artistici, a condurre assieme un laboratorio rivolto a giovani attori, nel quale utilizzeranno frammenti dell’opera di Vladimir Mayakovskij La rivolta degli oggetti. Fu proprio questa composizione giovanile del grande poeta, drammaturgo e artista della Russia rivoluzionaria, a segnare l’inizio della compagnia La gaia scienza, nel 1976, in una ricerca teatrale che si impose fin dall'inizio all'attenzione della critica e del pubblico, per concludersi nel 1983 con lo spettacolo Cuori strappati. La gaia scienza rappresentò, negli anni a cavallo tra anni Settanta e Ottanta, una delle più innovative espressioni del nuovo teatro italiano, definita di volta in volta dai critici come Postavanguardia, Nuova spettacolarità, Teatro metropolitano, Nuova sensibilità.

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle attività del Mattatoio.

ISCRIVITI

Il Mattatoio si trova a Roma, in Piazza Orazio Giustiniani 4. Scopri come raggiungerci.

MAPPA