ALESSANDRO SCIARRONI

27 > 30 dicembre 2020

 
Cosa vuol dire per te abitare uno spazio in un periodo di residenza?

 

Vuol dire lasciarsi attraversare dagli spazi e dalle persone che lo abitano. Lasciare che le presenze del luogo animino e abitino le ricerche.

Vuol dire aprire il lavoro a sguardi esterni, nuovi occhi. Punti di vista.

Osservarsi attraverso gli occhi degli altri.

 

Come definisci lo spazio del tuo lavoro e della tua ricerca? Cosa indagherai in questa occasione?

 

La mia ricerca è tornare ancora e ancora ad un incontro.

Stiamo lavorando sulla prossimità tra spettatore e performer in controtendenza alla situazione pandemica contemporanea.

Accettiamo il presente e le sue implicazioni, ma ci proiettiamo verso un futuro in cui la presenza in tempo reale è imprescindibile.

Siamo grati a Mattatoio che ci ha permesso di lavorare in sicurezza, mettendo a disposizione le risorse umane ed economiche affinché tutto ciò fosse possibile.

 

Tre parole per definire cura

 

tempo

silenzio

chiudi gli occhi
 
 
 


 

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell’ambito delle performing arts, con una formazione nel campo delle arti visive e di ricerca teatrale. I suoi lavori oltrepassano le definizioni di genere e sono ospitati in festival, musei e spazi non convenzionali, in tutta Europa, Stati Uniti, Canada, Brasile, Uruguay e Asia. Nelle sue creazioni coinvolge artisti provenienti da diverse discipline, facendo proprie le tecniche della danza, del circo o dello sport. I suoi lavori tentano di disvelare, attraverso la ripetizione di una pratica fino ai limiti della resistenza fisica, le ossessioni, le paure e la fragilità dell’atto performativo, alla ricerca di una relazione empatica tra spettatori e interpreti. Nel 2019 gli viene assegnato il Leone d'Oro alla carriera per la Danza.
www.alessandrosciarroni.it

Le apparizioni di re – creatures nella Pelanda e negli spazi esterni del Mattatoio delineano, durante l’estate, un percorso in cui le creature animali, in diverse forme, sono protagoniste.

vai al programma

fino al 12 settembre al Padiglione 9b
Prinz Gholam. While Being Other
martedì, mercoledì, giovedì, domenica dalle 11 alle 20
venerdì e sabato dalle ore 11 alle 22
Ingresso libero
 
fino al 22 agosto al Padiglione 9a
World Press Photo Exhibition
martedì, mercoledì, giovedì, domenica dalle 11 alle 20
venerdì e sabato dalle ore 11 alle 22
Biglietto con prenotazione obbligatoria

Info