ALESSANDRO SCIARRONI

27 > 30 dicembre 2020

 
Cosa vuol dire per te abitare uno spazio in un periodo di residenza?

 

Vuol dire lasciarsi attraversare dagli spazi e dalle persone che lo abitano. Lasciare che le presenze del luogo animino e abitino le ricerche.

Vuol dire aprire il lavoro a sguardi esterni, nuovi occhi. Punti di vista.

Osservarsi attraverso gli occhi degli altri.

 

Come definisci lo spazio del tuo lavoro e della tua ricerca? Cosa indagherai in questa occasione?

 

La mia ricerca è tornare ancora e ancora ad un incontro.

Stiamo lavorando sulla prossimità tra spettatore e performer in controtendenza alla situazione pandemica contemporanea.

Accettiamo il presente e le sue implicazioni, ma ci proiettiamo verso un futuro in cui la presenza in tempo reale è imprescindibile.

Siamo grati a Mattatoio che ci ha permesso di lavorare in sicurezza, mettendo a disposizione le risorse umane ed economiche affinché tutto ciò fosse possibile.

 

Tre parole per definire cura

 

tempo

silenzio

chiudi gli occhi
 
 
 


 

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell’ambito delle performing arts, con una formazione nel campo delle arti visive e di ricerca teatrale. I suoi lavori oltrepassano le definizioni di genere e sono ospitati in festival, musei e spazi non convenzionali, in tutta Europa, Stati Uniti, Canada, Brasile, Uruguay e Asia. Nelle sue creazioni coinvolge artisti provenienti da diverse discipline, facendo proprie le tecniche della danza, del circo o dello sport. I suoi lavori tentano di disvelare, attraverso la ripetizione di una pratica fino ai limiti della resistenza fisica, le ossessioni, le paure e la fragilità dell’atto performativo, alla ricerca di una relazione empatica tra spettatori e interpreti. Nel 2019 gli viene assegnato il Leone d'Oro alla carriera per la Danza.
www.alessandrosciarroni.it

In corso: Luigi Presicce | Le Storie della Vera Croce 
Dal 28 maggio: World Press Photo Exhibition
Dal martedì alla domenica dalle ore 11 alle 20.
Si avvisano i visitatori che, da decreto governativo, gli ingressi alle mostre del fine settimana (sabato e domenica) devono essere prenotati il giorno prima della visita.
Orari e prenotazioni

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e partecipare alle attività del Mattatoio.

ISCRIVITI