DIALOGHI

Il progetto Le Storie della Vera Croce si dilata ulteriormente attraverso un public program ideato dall’artista in cui una serie di tableaux vivants, incontri di approfondimento, una rassegna cinematografica e giornate in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Roma si intersecano senza soluzione di continuità.
Il calendario del public program è soggetto all’evoluzione della situazione epidemiologica e alle normative vigenti per cui il Mattatoio di Roma invita i visitatori a consultare tutte le informazioni degli appuntamenti su questo sito.
 


 

Alla mostra si affianca una serie di quattro incontri dove si vuole mettere a fuoco aspetti che altrimenti risulterebbero ermetici. A tal proposito l’autore ha scelto alcuni nomi di filosofi, semiologi e storici dell’arte. Particolare attenzione, oltre all’origine per l’interesse al tema della Vera Croce, merita un paragone storico che oramai pare sia diventato assodato, quello con il cinema di Pier Paolo Pasolini. Il dibattito volerà sulle muse, la mimesi e l’urgenza di essere questo tema, abbandonato da sei secoli, il messaggio dell’oggi.