EMERGING TALENTS

7 dicembre 2018 > 6 gennaio 2019
Padiglione 9B

Emerging Talents è il primo e unico festival in Italia che punta l’attenzione sui fotografi emergenti più talentuosi al mondo. Mostre, incontri e workshop per conoscere la fotografia contemporanea in Italia e all’estero. Un progetto espositivo che promuove i fotografi già protagonisti di importanti riconoscimenti internazionali le cui opere sono esposte per la prima volta in Italia. Grazie alla partecipazione di curatori, giornalisti, photo editor e artisti da tutto il mondo, Emerging Talents vuole favorire le connessioni tra le organizzazioni nazionali e internazionali con lo scopo di diffondere la cultura fotografica.

Visite guidate, proiezioni, letture, incontri con professionisti del settore, tavole rotonde con giornalisti e direttori artistici, workshop, attività amatoriali e professionali.

Giornate di cultura e arte per comunicare la passione della fotografia al grande pubblico.

 

Il cuore pulsante del progetto di quest’anno è il tema delle Interferenze.

Nell’arte “interferenza” è dialogo ma anche disturbo, intreccio ma anche rottura. Proprio come accade alla fotografia che crea interferenze tra i significati e i linguaggi, lontana dall’essere solo il prodotto di una sovrapposizione di più tecniche. In questo senso la fotografia per Emerging Talents è intesa come la capacità di leggere e interpretare attivamente la complessità della società contemporanea, con le sue innumerevoli contraddizioni e ambiguità, in bilico tra realtà e illusione. Non a caso Emerging Talents è più di una mostra. Diventa un vero e proprio spettacolo grazie alla commistione tra le arti. Il festival unisce la documentazione all’immaginazione, sperimenta liberamente partendo dal reale per arrivare alla finzione, fa dialogare digitale e analogico -senza temere l’avvento dell’uno o la morte dell’altro- proprio mentre siamo immersi in una trasformazione epocale, in cui cerchiamo quotidianamente elementi per decodificare la realtà.

 

Un quesito al quale risponderanno sedici mostre fotografiche dei rispettivi artisti:

Alice Quaresma, Alibi (Brasile); Christina Werner, Reflecting pools (Austria); Dario Bosio, Of Hopes and Borders (Italia); Gaia Adducchio, Naked:#she (Italia); Kensuke Koike, Sugar (Giappone); Marina Caneve, Are they rocks or clouds? (Italia); Maya Rochat, A Rock is a river (Svizzera); Lucile Boiron, Young Adventurers Chasing the Horizon (Francia); Monica Alcazar Duarte, Ascension (Messico); Poline Harbali, Les damas des autres (Francia); Terje Abusdal, Slash & Burn (Norvegia); Vasantha Yogananthan, A Myth of Two Souls: una narrazione visiva attraverso i libri (Francia) a cura di Chiara Capodici; Yaniv Edry, Tel Aviv-Haifa (Israele); Xiaoyi Chen, The stranger:…and while I blossomed all alone, the world slumbered (Cina).

 

Una giuria internazionale composta da Matilde Barbieri (FOTOGRAFIA EUROPEA, Italy), Louise Fedotov-Clements (FORMAT International Photography Festival, England), Carine Dolek (Festival Circulations, France), Federico Gonzalez (Newwer Gallery, Mexico), Helena VO Velez Olabarria – DOCfield Barcelona, Spain), Sarah Carlet and Arianna Catania (Emerging Talents, Italy), Salvatore Vitale (Yet Magazine) ha decretato il progetto vincitore della “Call for exhibition”: “The tapestry in my room” dell’artista armena Lucie Khahoutian che sarà esposto durante il festival.

Gli altri sei finalisti in mostra sono: Marjolein Blom, A Monkey Peeled An Onion... [In Search of Nothing] (Paesi Bassi), Jon Gorospe, Environments (Spagna), Marco Marzocchi, Oyster (Italia), Yorgos Yatromanolakis, The Splitting of the Chrysalis & the Slow Unfolding of the Wings (Grecia), Serena Vittorini, Tapes you watch when you are alone (Italia), Priscilla Pallante, Augmented Rome (Italia).

 

Il 7 e 8 dicembre si svolgeranno le visite guidate con gli artisti presso il Mattatoio e l'8 e il 9 dicembre durante le giornate di apertura incontri, dibattiti e letture portfolio presso la sala convegni della Città dell'Altra Economia.

 

Emerging Talents è organizzato dall’Associazione Culturale PhotoTales, con il contributo di Contemporaneamente Roma 2018, Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma, in collaborazione con SIAE e Azienda Speciale Palaexpo.

 

Main Sponsor: FUJIFILM. Con il sostegno del Forum Austriaco, Ambasciata di Norvegia, Israele e Messico. Partner culturali: Format, Circulation(s), Fotografia Europea, DOCfield, NEWWER, CSF, Matèria, Leporello. Media Partner: HuffPost Italia, YET, lensculture. Sponsor tecnici: EdilPiemme, I love Piramide, Città dell'Altra Economia, TopTech Services, Instaprinter. Food and beverage: Mercato di Testaccio, Casale del Giglio. E grazie a CINETV Istituto Rossellini, Marmorata 169 e Around The Walk.

Ricreazione è un percorso di laboratori gratuiti che il Mattatoio di Roma organizza negli spazi de La Pelanda nei mesi di Giugno e Luglio 2021.

leggi di più
Luigi Presicce | Le Storie della Vera Croce 
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili nelle fasce di ingresso.
Permane il contingentamento per garantire la visita in sicurezza della mostra.

World Press Photo Exhibition

Biglietto con prenotazione obbligatoria.

Data la necessità di contingentamento adottato per le misure di contrasto al Covid-19,  la possibilità di capienza del padiglione che ospita la mostra è di 50  persone ogni ora.



Dal martedì alla domenica dalle ore 11 alle 20.
Info