IN ARCHIVIO

LA LUCE DIVERSA - CATANIA, PALMIERI, SANNA

7 giugno > 16 settembre 2018
Padiglione 9A

Mostra a cura di Anna Imponente

Progetto di illuminazione di David Barittoni

Il progetto espositivo nasce dalla riflessione, condivisa dai tre artisti romani, sull'elemento "luce" e sul rapporto che quest'ultimo intrattiene con la materia.
La luce, in modo più o meno esplicito, gioca un ruolo vitale nel lavoro di questi artisti. Se nell'opera di Lucilla Catania la luce agisce dall'esterno sulle superfici levigate o increspate dei marmi, creando un'articolazione di riflessi, nel lavoro di Claudio Palmieri e Sandro Sanna è, invece, una proprietà intrinseca della materia: resine, pigmenti, stoffe, metalli, micro film. Nelle loro opere l'elemento materico domina sulla forma, configurandosi come un viaggio introspettivo e intramaterico, con continui rimandi ai ritmi cosmici dell'universo naturale.
Il trinomio LUCE-MATERIA-NATURA è quindi la chiave di lettura e il fondamento del progetto espositivo.